Un modo per crescere e conoscere il mondo

 

L’amico immaginario è un personaggio fantasioso inventato dai bambini per crescere bene e per adattarsi meglio al mondo degli adulti.

Immaginario, segreto, fantastico , personale, umano: come farne a meno?

La mamma esce di casa per andare al lavoro, il senso di malinconia si fa sentire e la paura della solitudine diventa tangibile.

Oppure dopo aver ricevuto il bacio della buona notte, le luci si spengono, il buio incombe e il sonno non arriva.

E’ così che nasce l’amico immaginario.

A volte esso è perfettamente invisibile, a volte ha  le sembianze di un peluche o di un animale o di un supereroe dai poteri magici.

L’amico immaginario è un personaggio fittizio, consapevolmente inventato dai bambini, altro da sé che prende forma giorno per giorno e che viene plasmato a seconda delle diverse esigenze del bambino.

Talvolta può essere rassicurante e accogliente o al contrario autoritario e direttivo.

Il bambino si fida totalmente di lui perché è sempre presente e disponibile, non andrà a raccontare, come fanno gli altri, i suoi segreti, non lo deluderà mai e soprattutto è un amico speciale perché non desidererà mai l’amicizia degli altri bambini.

Grazie a lui il bambino si esercita nella soluzione dei problemi, nel migliorare la relazione con gli altri e anche nello sperimentarsi in ruoli e in situazioni diverse.

Insomma grazie a questa amicizia speciale è facile che il bambino acquisisca o affini precisi strumenti che gli consentono di crescere in modo armonico e di trovare la sua collocazione nel mondo.

Noi psicologi consigliamo ai genitori di “entrare”, senza essere invadenti e giudicanti, nella dimensione in cui dimora l’amico immaginario che avrà il compito di farci conoscere  gli aspetti più intimi e personali del piccolo.

E’ importante quindi che gli adulti si facciano trasportare dal gioco fantasioso del bambino, che instaurino con lui una alleanza complice che permette consapevolmente ad entrambi  di far parte di una realtà irreale e fantastica dove tutto può accadere ed essere.

 

M.Z.

 

FacebookTwitterShare to Stumble UponMore...